Sauna e bagno turco: istruzioni per l'uso

Consigli per un uso corretto della sauna e del bagno turco

Per i finlandesi fare una sauna non è soltanto sedersi su una panca e sudare, ma è un rituale composto di varie fasi per ottenere la massima soddisfazione e relax. Perciò è il caso di prendersi tutto il tempo necessario, senza fretta. Un'ora e mezza è un tempo adeguato.

L'ABC dello stare in sauna

L'ABC dello stare in sauna

  • Riservatevi del tempo per la sauna.
  • Entrate in sauna tranquilli.
  • Entrate in sauna nudi o con un costume da bagno. Lasciate eventuali occhiali fuori. Sedetevi su un asciugamani sulla panca alta.
  • Rilassatevi. Respirare tranquillamente.
  • Ascoltate il vostro corpo e seguite i vostri sensi. Sudare è perfettamente normale.
  • Bevete acqua mentre vi raffreddate per compensare il sudore.
  • Se sentite troppo caldo, scendete sulla panca inferiore od uscite per reffreddarvi.
  • Quando vi siete abituati al calore iniziale, gettate una piccola quantità di acqua sulla stufa per godere dell'umidità calda.
  • Fate delle pause per rinfrescarvi, uscite dalla sauna per una passeggiata, una nuotata o rotolatevi nella neve!
  • Provate ad usare una fascia di betulla per battervi gentilmente sulle gambe e sulla parte superiore del corpo.
  • Rientrate in sauna per quante volte vi sentite.
  • Lavatevi prima di finire la seduta in sauna.
  • Continuate a rilassarvi dopo la sauna, da soli o in compagnia.

L'etichetta in sauna

L'etichetta in sauna

  • I finlandesi generalmente entrano in sauna nudi. Comunque, non è un obbligo. Entrare in sauna in costume da bagno o coperti da un asciugamano è perfettamente accettabile.
  • In sauna i "titoli" spariscono e le persone sono loro stesse.
  • Anche se la sauna finlandese può essere a volte un luogo romantico, non ha niente a che fare con il sesso. In passato la gente andava in sauna insieme, uomini e donne, senza tener conto dell'età e del sesso. Ciò può sembrare bizzarro... ma la sauna finlandese è un posto casto!
  • In origine la sauna era un luogo di silenzio. Per i finlandesi, la sauna è ancora un luogo dove essere silenziosi non è considerato asociale. E' ovviamente consentito rompere santuarimante il silenzio per chiaccherare di amenità o di questioni profonde!
  • Non fare troppa attenzione allo scorrere del tempo è un'altra caratteristica della profonda essenza dello stare in sauna.
  • Gentilezza, educazione e considerazione degli altri ospiti sono pietre miliari della sauna "etiquette".


Doccia prima: sì o no

Doccia prima: s? o no Una doccia prima di entrare in sauna è talvolta motivata da ragioni d'igiene. Inoltre, d'estate, c'è chi trova più piacevole entrare in sauna con la pelle bagnata.

Una doccia preliminare serve a inumidire la pelle e a liberarsi di odori e profumi, che dovrebbero restare fuori dalla sauna.

Di solito è consigliata una doccia prima di entrare in sauna; d'altra parte, c'è chi non vede l'ora di sentire il sudore formarsi e scorrere sulla pelle. Perciò, questa è una scelta che dipende dai gusti e dalle circostanze.



Coprire la panca

Sia per motivi igienici sia per il calore raggiunto, conviene coprire la panca (per esempio con un asciugamano) anziché sedersi sul legno. La permanenza in sauna sarà più confortevole.

Temperatura e umidità

Temperatura e umidit? in saunaLe condizioni migliori per godersi la classica sauna finlandese sono temperatura tra 75 e 90 gradi e umidità tra il 10 e il 25%. Di tanto in tanto si può gettare un po' d'acqua sulle pietre della stufa (con l'apposito mestolo di legno) per sentire la vampata di calore sulla pelle. Una variante più estrema consiste nell'aumentare la temperatura a 95-110° riducendo quasi del tutto l'umidità.
In queste condizioni il sudore è l'unico modo di raffreddare il corpo.

La biosauna, una forma più blanda di sauna, utilizza 45-65° di temperatura e 40-55% di umidità (attraverso un flusso di vapore), sopportabile per periodi più prolungati specialmente per bambini e anziani. Perciò l'utente sceglie il tipo di sauna che preferisce e regola temperatura e umidità in base ai gusti personali. Il punto fermo è che si resta in sauna fintantoché ci si sente bene, senza far fatica e senza gareggiare per chi esce per ultimo.

Il sudore

Il corpo inizia a sudare dopo che la sua temperatura ? salita di un paio di gradiIl fattore centrale della sauna è che serve per sudare; tuttavia ci vuole un po' di tempo perché la respirazione abbia inizio. Perciò non è il caso di forzare la mano ad esempio gettando continue mestolate d'acqua sulle pietre della stufa. Il risultato sarebbe uno shock di calore che bloccherebbe il normale funzionamento delle ghiandole sudorifere.

Il corpo inizia a sudare dopo che la sua temperatura è salita di un paio di gradi, il che richiede dagli 8 ai 12 minuti, secondo la capacità di sudorazione della persona.

Non è aumentando la temperatura che si accelera la sudorazione.


Il piacere della sferzata in sauna

frasche di betulla La sferzata in sauna con le frasche di betulla, aumenta la circolazione e stimola il metabolismo. Sferzarsi è un semplice modo di portare calore a diverse parti del corpo. La sferzata è quasi un equivalente di un leggero massaggio. Inoltre, si ottiene una pulizia della pelle perché le foglie di betulla non solo rilasciano un fresco aroma, ma anche agenti terapeutici sulla pelle. Si possono aumentare gli effetti terapeutici aggiungendo alcuni rami di ginepro alla frasca di betulla.

In aggiunta alla sferzata, gli effetti salutari della sauna possono essere aumentati, per esempio, con oli essenziali, miele, ed eventualmente luci soffuse.
Per i finlandesi una sauna senza il piacere di qualche colpo di frasca è come una pietanza senza sale.


Permanenza

La permanenza in sauna è un fatto soggettivo. A parte i primi tempi per familiarizzarsi con la sauna e abituare il corpo al calore, 15-20 minuti di permanenza sono la media per ciascun periodo in sauna. I periodi in sauna sono tipicamente da due a quattro. Una doccia negli intervalli aiuta a rinfrescarsi e a lavare via le impurità espulse attraverso la pelle. L'intervallo serve anche per bere e rimpiazzare l'acqua perduta con la traspirazione.


Dal caldo al freddo

Dal caldo al freddo, dentro e fuori dalla sauna Non è consigliato un passaggio troppo rapido dal caldo al freddo perché il corpo impiega un certo tempo ad adattarsi al cambiamento. Per esempio, una sauna in prossimità di uno specchio d'acqua sarebbe l'ideale così da potersi tuffare in acqua e raffreddare il corpo in modo piacevole e graduale. In ogni caso, una doccia e un luogo dove sedersi a riposare fuori dalla sauna non dovrebbero mancare. Nei paesi del Nord c'è chi esce dalla capanna della sauna e si tuffa nell'acqua gelida di un foro praticato nella superficie gelata di un lago. Potete imitarli solo se non avete alcun timore di conseguenze negative.

Quando si resta in sauna per tempi prolungati, particolarmente sopportabili nel caso di temperature basse (ad esempio sui 60°) e umidità media, è normale uscire periodicamente dalla sauna per riposarsi, bere e fare una doccia. Se la doccia è fredda, tende a interrompere la sudorazione; se è tiepida, quando si torna in sauna si riprende a sudare prima. Alla fine della sauna una doccia fredda chiude i pori e mantiene l'umidita naturale della pelle.


Pulizia

Usate una spugna o spazzola da bagno con movimento leggero e circolare per rimuovere le cellule morte.	Nel passato era disponibile molta meno acqua di quanto ne venga usata oggi per la pulizia personale. Di fatto oggi si spreca una gran quantità di acqua e detergenti che non sono necessari dopo una sudata in sauna. Infatti un'abbondante sudorazione apre i pori ed elimina batteri, sebo e sporcizia; basta sciacquare e la pelle è pulita, senza i danni prodotti dai detergenti chimici.

La sauna è un'occasione non solo per la pulizia della pelle ma anche per l'esfoliazione che lascia la pelle liscia e luminosa. Usate una spugna o spazzola da bagno con movimento leggero e circolare per rimuovere le cellule morte.

Subito dopo aver terminato la sauna, è bene pulire i locali e arieggiare.


Quando rivestirsi

Dopo la sauna, bevete qualcosa di rinfrescante Come detto sopra, non abbiate fretta e lasciate al corpo il tempo di raffreddarsi gradualmente. Dopo la sauna, bevete qualcosa di rinfrescante e aspettate a rivestirvi finché la sudorazione sia completamente cessata. In questa fase, gli esperti finlandesi raccomandano anche di tenere i piedi poggiati sul terreno.

Evitate bevande alcooliche e troppo cibo, soprattutto se avete qualche aspirazione di perdere peso. Una bevanda analcolica e uno snack leggero sono la giusta conclusione di una sauna piacevole.


Precauzioni

Prima di usare la sauna, consultate il vostro medico, specialmente se vi è già stata diagnosticata qualche condizione fisica non ottimale. Questo vale anche per le donne durante la gravidanza.

Togliete orologi, gioielli e monili, specialmente metallici, prima di entrare in sauna. Possono diventare molto caldi fino a danneggiare la cute (il sudore raffredda la pelle ma anelli e bracciali possono arrivare a scottare). Altri monili non metallici possono restringersi con il calore, procurando altrettanto disagio.

Dopo un pasto abbondante, aspettate una o due ore prima di una sauna, in modo da non sovraccaricare il sistema circolatorio. Non entrate in sauna a stomaco vuoto. Per far fronte al calore e raffreddare il corpo con la sudorazione il corpo compie un lavoro supplementare, per il quale ha bisogno di energia. Una sauna senza un nutrimento adeguato può provocare nausea o svenimento. L'ideale è un pasto leggero ma nutriente almeno un'ora prima della sauna.

sale e potassio, vitamine e minerali aiutano a mantenere il nutrimento ottimale se fate saune frequenti e prolungate. Evitate di entrare in sauna dopo esservi rimessi da una malattia lunga o grave o se vi sentite esausti o deboli. La prima volta che entrate in sauna iniziate a temperatura relativamente bassa e aumentatela gradualmente, man mano che vi ci abituate. Non forzate il corpo a sopportare il caldo, se non vi sentite a vostro agio. Con il tempo e l'esposizione al calore, il vostro corpo si abituerà a temperature sempre più alte.

Restate in sauna per circa 10-15 minuti, uscite a rinfrescarvi e rientrate, ripetendo il ciclo finché lo desiderate. Non restate in sauna periodi di tempo prolungati, che possono causare deidratazione e scompensi. Bevete acqua in abbondanza dopo una sauna. E' importante rimpiazzare i fluidi perduti dopo la sudorazione. Anche sale e potassio vanno rimpiazzati; vitamine e minerali aiutano a mantenere il nutrimento ottimale se fate saune frequenti e prolungate.

Se spruzzate acqua sulle pietre della stufa, per portare l'umidità dell'aria al livello desiderato, fate attenzione alla quantità. Troppa acqua può causare un'ondata di vapore caldo che si diffonde rapidamente, quindi in tali frangenti è bene avvertire gli altri utenti.


Bambini in sauna

Bambini in sauna La capacità dei bambini di tollerare il calore è limitata, dato che presentano un rapporto elevato tra area della pelle e massa corporea, un sistema di sudorazione immaturo e strati di grasso sottili. Tuttavia, i bambini possono fare bagni in sauna in totale sicurezza se vengono prese alcune precauzioni. Il bagno in sauna dei bambini deve avvenire su base totalmente volontaria, lo stress termico deve essere limitato secondo l'età (10 minuti a 70° è troppo per molti bambini di 2-5 anni) e il bambino deve avere un'età tale da essere in grado di esprimere malessere in modo comprensibile dai genitori. Il 12% dei bambini finlandesi fa la sua prima sauna prima dell'età di un mese, il 70% prima di compiere un anno e il 95% prima di avere due anni.


Bagno turco: istruzioni per l'uso

Bagno turco: istruzioni per l'uso Il bagno turco è un bagno a vapore con umidita del 100% (o poco meno - il bagno turco è permeato da una coltre di nebbia) e temperatura intorno ai 40-50° all'altezza della testa e 20-25° a livello del pavimento. La traspirazione è meno intensa che in sauna, ma se la permanenza è prolungata, la quantità di sudore emesso può essere paragonabile. Per favorire la circolazione è preferibile trovare una posizione comoda sdraiandosi all'altezza desiderata (la temperatura aumenta verso l'alto) e tenendo le gambe al di sopra del busto.

Prima di un bagno turco è consigliata una doccia tiepida. Una bevanda calda (analcolica) predispone alla sudorazione. La frizione con un guanto di crine stimola la circolazione e l'eliminazione delle cellule morte.

Come per la sauna, chi è affetto da malattie cardiache o da valori bassi o alti di pressione sanguigna dovrebbe prima consultare il proprio medico. Dopo una permanenza di non oltre venti minuti, si esce dal bagno turco per fare una doccia fresca e una pausa di relax. Eventuali sensazioni di malessere o di pulsazione alle tempie sono comunque il segnale di smettere e di fare una pausa.


Una bevanda calda (analcolica) predispone alla sudorazione.


>> Contattaci subito per ogni richiesta di informazioni e preventivi!

© Copyright © 2014 All rights reserved